VITTORIAAA!!!

La Borsellino trionfa…DATI FINALI: 66,9% BORSELLINO, 33,1% LATTERII risultati completi delle primarie regionali , resi noti nel pomeriggio quando sono pervenuti anche i dati dei nove seggi ancora mancanti all'appello stamani, non hanno alterato le percentuali gia' note dal mattino: Rita Borsellino 66,9%, Ferdinando Latteri 33,1%. Cambiano invece i numeri dell'affluenza alle urne e delle preferenze. Hanno partecipato alle primarie … Continua a leggere

SCIASCIA

La Sicilia è difficile.Lacera persone e sentimenti e invade chi, per nascita o per scelta, si lega a lei. La Sicilia è difficile.La sua arretratezza sociale ed economica è una lunga distanza geografica e mentale che la spinge lontano dall'Europa. La Sicilia è crudele.Le atrocità della mafia sono un marchio d'orrore che tutti i siciliani si portano appresso come il … Continua a leggere

LA RIVOLTA

Le rivolte di Parigi potrebbero accadere anche nel resto d'Italia. Molti lo hanno detto, molti prevedono, molti dicono che il paese sta benissimo e che quindi non potrà mai esserci un fatto simile qui da noi. Io dico che è un problema che dipende da regione a regione, da città a città e non riguarda solamente extracomunitari, immigrati e stranieri. … Continua a leggere

88° ANNIVERSARIO DELLA RIVOLUZIONE D’ OTTOBRE

Poche parole. Oggi, compagni, ottantotto anni fà il mondo conosceva la vera potenza dei proletari e del movimento operaio. Non voglio tediarvi un'altra volta. La rivoluzione d' Ottobre guidata da Vladimir Ilic Uljanov ha iniziato un periodo. Non è terminato quel periodo. La rivoluzione deve continuare… NOI PROLETARI NON CI FERMEREMO MAI!!! LENIN CI GUIDA, NOI SIAMO ANCORA CON LUI. … Continua a leggere

POST PRECEDENTI

VI PREGO, LEGGETE I POST DEI MESI PRECEDENTI PER MAGGIORE CHIAREZZA. BASTA ANDARE NEL CALENDARIO A DESTRA E CLICCARE SULLE SCRITTE DEI MESI E DEI GIORNI PRECEDENTI IN NERETTO. E' UN INVITO AFFINCHE' NON DIMENTICHIATE LE MIE PAROLE CHE SPERO VI SIANO GRADITE…

Cura per il cancro…mafioso: RIVOLUZIONE E COMUNISMO!

Per troppo tempo il popolo siciliano ha subito soprusi e angherie da parte della mafia. Settecento anni incatenati come degli animali e stando al servizio di una elite sfruttatrice e prepotente, che rubava, e ruba ancora oggi, i nostri soldi, la nostra terra, il nostro lavoro. Per troppo tempo siamo stati immobili, incapaci di reagire in massa e in maniera … Continua a leggere