NON SOLO INDIPENDENZA….

Intanto buon anno a tutti: i vostri messaggi sono il simbolo di una parte della società che vuole cambiare, che vuole aiutare la gente in difficoltà e che farebbe di tutto purchè i problemi vengano risolti. Ma io non sono ottimista e benpensante: credo che in alcuni messaggi ci sia una sottile patina di ipocrisia che rende gli auguri un pò più amari e difficili da digerire. Ad ogni modo ringrazio chi veramente mi sostiene e mi permette di andare avanti. All' inizio di questo anno molti hanno tirato le somme di quello passato e pochi prevedono, sperano e programmano. Ma io non analizzerò l'anno appena concluso, non farò previsioni e programmi e tanto meno non sognò nulla per quanto riguarda il solo 2006, anche perchè i miei sogni li conoscete già. L'inizio di quest'anno è stato caratterizzato, per me, dalla scelta di una definizione della parola LIBERTA'. Sfogliando il dizionario ho potuto constatare che ci sono vari significati: "Stato o condizione di chi non è prigioniero"; "Condizione di non subisce controlli, costrizioni, coercizioni, impedimenti e sim.",etc… ma per me libertà vuol dire non preoccuparsi e non avere paura. Libertà è quella sensazione quando esci da casa, quando stai a casa, quando mangi, quando parli col tuo migliore amico, quando piangi, quando non sei giudicato; libertà è quella grande linea che separa la paura dalla felicità. Un uomo libero non ha paura degli altri uomini e delle altre cose; una società libera, o un'intera collettività, non ha paura delle conseguenze, non c'è insicurezza non c'è schiavitù. Voglio poter dire la mia senza che gli altri mi uccidano, voglio che anche gli altri facciano altrettanto. Voglio poter uscire di casa senza preoccuparmi di bombe, botte e botti, ladri, dittatori, eserciti, MAFIOSI. Libertà è anche questo, non sinonimo di democrazia ma di vita e convivenza!!! Non solo indipendenza ma anche giustizia, democrazia, pace e LIBERTA'…

NON SOLO INDIPENDENZA….ultima modifica: 2006-01-04T20:19:52+00:00da klone123@v
Reposta per primo quest’articolo

27 pensieri su “NON SOLO INDIPENDENZA….

  1. più che di IV internazionale, sa di intramontabile III, anche perchè la IV fu quasi un disastro, visto che questo progetto non fu più continuato. comunque il simbolo da me elaborato sta a significare che comunque all’interno della sicilia la vera lotta contro la mafia è stata fatta fondamentalment e dalla sinistra più radicale. la nostra battaglia che un giorno avrà fine con la vittoria del popolo non deve essere un esempio per gli altri ma più che altro deve rappresentare la base per una rivolta internazionale contro l’ingiustizia, il capitalismo e la globalizzazione , prendendo spunto dalla prima rivoluzione proletaria della storia, quella russa guidata dai bolscevichi. ecco perchè non c’è la trinacria grossa, ma piccola: lo spunto è la rivoluzione d’ottobre il cui simbolo, ideato dagli operai russi, è la falce e martello, punto di partenza per il proletariato oppresso; la trinacria è piccola perchè noi, popolo siciliano, siamo il prodotto della rivoluzione russa, punto di partenza per tutte la rivoluzioni proletarie e anticapitalisti che.

  2. Libertà vuol dire tantissime cose..
    dipende sempre dal punto di vista in cui la si guarda…
    cmq ottimo il motivo per cui combatti….
    ma non credere che la mafia sia la cosa più orrenda che ci sia..
    ce ne sono tantissime.. per esempio la chiesa…..
    tantissime cose vi ci nascondono dietro..
    che noi non veniamo a sapere….
    la Mafia invece è più aperta cioè quello che succede lo vedi con i tuoi okki….la chiesa no ti nasconde tutto….
    facendoti crede che siano casti e puri..
    ed invece non è cosi….

  3. Ti ringrazio della visita. Forse hai intravisto una vena sinistorsa nelle mie paroleed hai deciso di invitarmi ad unirmi alla lotta contro la mafia. Ti dico due cose : non ho opinioni collocabili estremamente a sinistra, non “rifonderei”, per intenderci. Per metà sono siciliano, e da parte di madre per giunta. Quindi per nascita e per ragione metale, sono fortemente contrario ad ogni forma di mafia: dalla sua base attitudinale alle più estreme manifestazioni criminose. Miei avi dovettero abbandonare Messina a causa della mentalità mafiosa, e non erano dei teneri. Francamente non saprei come “combattere” questa macchia. Non sono un polizioto, non sono un magistrato, non insegno per mestiee e non vivo nemmeo in Italia. La mafia è brutta, anzi è “il brutto”. Io per natura amo e cerco di creare “il bello”, incastonando parole su righe. Possano le mie parole combattere, uccidere il pensiero che fa sentire un uomo più furbo di un altro. Hamal (anche hamalassente su splinder)

  4. Ciao! il tuo si che è un bel blog!!! metterò di sicuro il tuo link nel mio blog.
    non sono palermitana e nemmeno siciliana, ma mio fratello si è trasferito a Palermo e io amo quella terra e sono anche molto sensibile al problema della mafia. purtroppo non se ne parla quanto si dovrebbe. ciao a presto

  5. Non capisco perchè questo blog è contro la mafia!!! Mi sembra più che altro che sia un blog di politica, forse sfrutti un fenomeno come la mafia per fare politrica e questo fa di te una persona che non merita di essere presa in considerazione. VERGOGNATI!

  6. errore madornale! guai a non considerare il problema mafioso come un problema non solamente sociale ma anche politico. ormai molta gente (tra cui gli stessi politici) pensa che sia un problema sociale… la mafia è sempre stata considerata estranea alla politica ma la storia afferma il contrario (in senso negativo)… è attraverso la politica che si sconfigge la mafia… purtroppo la politica non sfrutta l’enormi potenzialità insite nella sua “natura” e gli interessi dei singoli prevalgono su quelli della collettività… poi un dato di fatto favore della mia “corrente politica”: dopo l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, è nata la più forte e potente mafia mondiale…

  7. chiude il blog di Daniele Luttazzi –
    “La logica del potere è il numero. “Più di centomila contatti al giorno!” E il blog relativo diventa potente. E temuto. E rispettato. E strumentalizzat o ( specie da chi lo fa ). Ho notato che un blog tende ad assecondare le derive populistiche ( di chiunque ). Per bloccarle sul nascere, questo blog torna a essere slow e one-to-one. Io torno a studiare. Appuntamento qui fra dieci anni.
    Grazie a tutti. Ciao.
    Daniele

    By Daniele Luttazzi at 24 Gen 2006 – 15:58 | blog di Daniele Luttazzi |

Lascia un commento